Crea sito

Porte Tagliafuoco: Ma quale manutenzione ?

393Quando si parla di manutenzione delle Porte ed altri elementi di chiusura classificati per Resistenza al Fuoco TGF, Tenuta di fumo TF e le Uscite di Emergenza UE abbiamo una precisa chiarezza di termini data dal D.M. 10 marzo 1998 ‚(Controllo periodicoManutenzione ordinaria, Manutenzione straordinaria

Le specifiche operazioni da effettuare per le 3 tipologie di intervento devono essere riportate nell’apposito Libretto che il Produttore deve fornire insieme al manufatto;

Eppure, all’atto pratico, cominciando degli stessi capitolati di appalto proposti da amministrazioni pubbliche e private, spesso ricchi di elenchi di “prescrizioni su ciò che almeno va fatto in ogni intervento” si ha una perfetta confusione ed una pericolosa recessione minimalista incentrata sempre su 3 punti utilizzando un’unico termine : controllo, manutenzione o  generico di intervento:

1 : sparisce il termine “almeno” e si standardizza la periodicità di ogni intervento a 6 mesi

2 : si mescolano le operazioni di controllo con quelle della manutenzione ordinaria

3 : spesso si inseriscono operazioni di manutenzione straordinaria.

con una inutile ed anche pericolosa presunzione : di sovrapporsi alle prescrizioni specifiche date per le singole chiusura dal loro produttore, creare vuoti di attenzioni (anche se si ricorre sempre alla clausola del “salvo …. “) attuata per la solerzia di riempire pagine di capitolato per far notare una sapientosa attenzione al tema; salvo, poi, dimenticare del tutto le verifiche sull’opera del manutentore e sullo status delle chiusure = assenza della vigilanza; e qui si apre il capitolo delle carenze della Gestione della Attività nella quale quei presidi di sicurezza in prevenzione incendi insistono.

Il citato Decreto prevede che siano attuate altre 2 operazioni essenziali che completano e rendono efficaci le 3 già viste

Si aggiungono  La Sorveglianza : se nessuno sorveglia una porta, nessuno si accorge che è danneggiata od anche “zeppata”, e non lo segnala;

MINOLTA DIGITAL CAMERA

AR 003

La Verifica se dopo 6 mesi, nella sua visita, il manutentore non interviene sul danno o sulla “zeppa” ed il responsabile incaricato alla vigilanza non controlla e non vede nulla … , e se in un malaugurato evento chiamato incendio quella porta TGF non si chiude, e se quella UE non si apre, si può andare a parlare di “tragica imprevedibile circostanza” ?

NB: Cosa sono ?

1 – Controllo periodico : insieme di operazioni da effettuarsi con frequenza almeno semestrale, per verificare la completa e corretta funzionalità delle attrezzature e degli impianti.

Manutenzione : operazione od intervento finalizzato a mantenere in efficienza ed in buono stato le attrezzature e gli impianti;

2 – Manutenzione ordinaria : operazione che si attua in loco, con strumenti ed attrezzi di uso corrente. Essa si limita a riparazioni di lieve entità, abbisognevoli unicamente di minuterie e comporta l’impiego di materiali di consumo di uso corrente o la sostituzione di oparti di modesto valore espressamente previste – la manutenzione viene, normalmente, programmata

3 – Manutenzione straordinaria : intervento di manutenzione che non può essere eseguita in loco o che, pur essendo eseguita in loco, richiede mezzi di particolare importanza oppure attrezzature o strumentazioni particolari o che comporti sostituzione di apparecchi per i quali non sia possibile o conveniente la riparazione.

4 – Sorveglianza : controllo visivo atto a verificare che le attrezzature e gli impianti antincendio siano nelle normali condizioni operative, siano facilmente accessibili e non presentino danni materiali accertabili tramite esame visivo. La sorveglianza può essere effettuata dal personale normalmente presente nelle aree protette dopo aver ricevuto adeguate istruzioni. E’ obbligo del datore di lavoro fornire ai lavoratori una adeguata informazione e formazione sui principi base della prevenzione incendi e sulle azioni da attuare in presenza di un incendio …… provvedere affinchè ogni lavoratore riceva una adeguata informazione su : misure di prevenzione degli incendi adottate nel luogo di lavoro ……. importanza di tenere chiuse le porte tagliafuoco, modalità di apertura delle porte delle uscite

5 – Verifica : Tutte le misure antincendio previste per migliorare la sicurezza delle vie d’uscita … devono essere verificati secondo le norme di buona tecnica e manutenzionati da persona competente. … Il datore di lavoro è responsabile del mantenimento delle attrezzature e degli impianti di protezione antincendio …. Il datore di lavoro deve attuare la sorveglianza, il controllo e la manutenzione delle attrezzature e…………..